PoppyDelevingneMiniCooperLaunchParty

A casa Delevigne, si sa, si respira moda ad ogni angolo. Mentre Cara è impegnata a sfilare per le maggiori griffe del mondo della moda, la sorella Poppy è diventata in pochi anni una vera e propria icona di stile, grazie alle sue mise sempre azzeccate e ai consigli che elargisce nel suo pluripremiato blog. Lo stile di Poppy evoca un mood spiccatamente british, ovvero richiama compostezza ma si abbandona a molta semplicità, senza mai dimenticare un tocco di originalità innata. Questi tratti si riscoprono alla perfezione in un’acconciatura che è molto piaciuta al mondo della moda e che l’ha eletta come una delle più azzeccate dell’appena trascorso 2014.

Come possiamo notare dall’immagine, Poppy sfoggia una bella treccia laterale, acconciatura semplice e vero must have di questa stagione invernale. Il trucco in più si rivela nell’attenzione riservata ai volumi e nella riga laterale, un aspetto che dona ordine all’insieme e che lo rende bohemienne quanto metropolitano al punto giusto. Vediamo assieme come è possibile riproporre questa acconciatura, abbastanza facile da realizzare ma perfetta da sfoggiare in ogni occasione.

E’ innanzitutto importante eseguire un accurato lavaggio e procedere con l’applicazione di un balsamo o dell’abituale maschera di bellezza. Il raccolto deve apparire voluto e non sembrare mai una scorciatoia impiegata perché non si è avuto tempo per lavare i capelli! La detersione accurata si propone, quindi, come il primo passo per eseguire questa sofisticata treccia laterale.

Prima di asciugare i capelli, è ideale stendere una noce di schiuma volumizzante su tutta la chioma, per donare volume all’insieme senza appesantire il risultato. E’ ora importante disegnare una precisa riga laterale e stendere della mousse fissante su questa sezione, appiattendo leggermente i volumi perché tengano per tutta giornata.

poppy-delevingne-wearing-emilia-wickstea-dress-2014-elle-style-awards_1

Ora si può procedere con la realizzazione della treccia laterale, ovvero dividendo i capelli raccolti in tre ciocche e creando la treccia come d’abitudine. Per ottenere un risultato ancor più naturale è possibile chiudere l’acconciatura con un elastico dello stesso colore dei capelli, oppure richiuderne una ciocca per nascondere l’elastico. Per completare il risultato si può fissare il tutto con un velo di spray glossy, oppure scegliere di applicare alcune gocce di fluido rigenerante e protettivo sulla lunghezza della treccia.
Questa acconciatura si presenta ideale per l’ufficio, in quanto perfetta da sfoggiare con le giacche e i tailleur, anche con i modelli più seriosi! Il trucco risiede nella riga laterale, in quanto questa sezione sposta l’attenzione sugli occhi, rende lo sguardo leggermente più severo e profondo e rende ordinato l’insieme. Al contempo, la treccia sdrammatizza la riga laterale e con il gioco di intreccio rende la figura positiva, curata e anche giocosa.

La treccia così composta può, al contempo, accompagnare ogni momento del tempo libero, in quanto sta bene con abiti, con camicie, maglie e chi più ne ha più ne metta! Il grado di divertimento dipende anche dall’impiego di elastici colorati o di chiusure gioiello. Una treccia laterale più wild può essere ottenuta con l’uso di lacci in stoffa, mentre un effetto più prezioso può derivare dall’impiego di elastici gioiello o di broche applicate alla chiusura.

I peggiori look del Golden Globe

Lana del Rey

I Golden Globe possono essere considerati come il preludio alla notte degli Oscar, in quanto essi vengono consegnati agli addetti ai lavori del mondo del cinema poche settimane prima della notte stellata. Chi partecipa all’evento si propone quindi al top, perché la manifestazione viene considerata fondamentale per la promozione dei film in concorso. Come ben sappiamo, anche le star fanno dei passi falsi e la notte dei Golden Globe ha visto brillare delle mise da favola ma anche annoverare dei look disastrosi. Li abbiamo selezionati a partire dalle recensioni dei migliori blog di capelli 2016, per capire che nessuno, in questo mondo, è perfetto…

1- Purtroppo la prima a fare le spese di una critica feroce è la talentuosa cantante Lana del Rey. Siamo abituati ai look super sofisticati di Lana, un po’ country e un po’ dark metropolitani. Per l’occasione Lana ha sfoggiato troppo volume, in quanto non l’ha limitato alle lunghezze oppure alle radici, ma ha cotonato senza misura i capelli, senza dare una forma ben definita all’ensemble della chioma.

2- Troppo, soprattutto perché l’età sta avanzando e Kelly Osbourne non è più una ragazzina! I capelli viola acceso possono passare e anche la rasatura laterale, ma il tatuaggio sul capo e il codino spettinato rivelano un’ispirazione ribelle che non ha niente di stiloso, ma molto di improvvisato.

3- Anche Keira Knightley, regina incontrastata di stile e di eleganza bon ton, stavolta è scivolata sulla buccia di banana. Il raccolto a chignon basso era un’idea geniale, molto in linea con i trend di stagione. Peccato per l’abbinamento con la mise dell’abito, che l’ha trasformata in una direttrice di collegio d’altri tempi in gita con la scolaresca…

Keira Knightley

Questi sono solo alcuni degli scivoloni ai quali abbiamo assistito durante la notte dei Golden Globe, ma non sono stati gli unici. I giornalisti di moda e i blogger non hanno perdonato la riga centrale di Catherine Zeta Jones, colpevole di evidenziare troppo il naso affilato e di non rendere giustizia alla bella cascata di boccoli che definiva l’acconciatura. Al contempo, molte sono state le critiche mosse all’eccesso di volume, soprattutto se applicato ai tagli medio corti. Che dire, se si ricerca un effetto di ampio respiro, esso deve essere prima di ogni cosa ordinato, altrimenti si rischia l’effetto ‘sono venuta in motorino e ho appena tolto il casco’.

In generale, le mise di capelli che sono più piaciute sono quelle sobrie ed eleganti, i messy bob che ancora sono indiscussi protagonisti della scena e i raccolti con le trecce. I colori che sono piaciuti hanno interessato la palette dei biondi, come vuole l’ultima tendenza delle star di Hollywood, mentre un flop clamoroso è stato registrato nelle tinte tropo accese, dai rossi sgargianti fino ai colori baby, come il viola e il rosa.

In attesa della notte degli Oscar stiamo a vedere se le star ritoccheranno le loro acconciature, forti delle critiche costruttive ricevute. Sicuramente altri personaggi del mondo dello show prenderanno il loro posto perché sappiamo che nessuno può essere sempre perfetto, anche nello scintillante mondo del cinema.