Colesterolo

Il colesterolo è una sostanza naturale presente nell’organismo ma quando è in eccesso nel sangue può portare all’insorgenza di varie patologie, come l’ictus, l’infarto o la morte improvvisa. Proprio per tale motivo è indispensabile che tutti sappiano i pericoli e i rischi che ognuno può incorrere se va incontro ad una ipercolesterolemia.

Erroneamente a quanti molti pensano, il colesterolo alto non provoca dei sintomi veri e propri, tuttavia si possono riscontrare alcuni segnali nelle forme più gravi, come i depositi che si localizzano in pelle, tendini e palpebre, note con il nome di xantomi.

Soffrire di colesterolo alto potrebbe avere delle origini ereditarie, dal momento che la maggior parte del colesterolo viene prodotto dall’ organismo. Tuttavia esistono alcune cause che possono influire sul colesterolo:

  • obesità

  • diabete

  • malattie genetiche

  • problemi ghiandolari

Ma nella maggior parte dei casi è proprio l’alimentazione la causa scatenante. Infatti è stato appurato da alcune ricerche che il cibo grasso che si ingerisce soprattutto quello saturo, aumenta drasticamente i valori del colesterolo.

A rendere alcuni soggetti predisposti a ipercolesterolemia sono:

  1. familiarità per cardiopatia ischemica

  2. ipertensione arteriosa

  3. diabete mellito

  4. fumo da sigaretta

  5. età oltre i 55 anni per le donne e 45 per gli uomini

Tuttavia l’unico modo per conoscere se il colesterolo è alto è fare le analisi del sangue. Sicuramente un controllo mirato e periodico permetterà di tenere sotto controllo la situazione.

Naturalmente a seconda del valore, il proprio medico si comporterà di conseguenza. Sicuramente il primo passo della cura riguarderà l’alimentazione e non solo, ma anche una buona attività fisica potrà migliorare sensibilmente la situazione.

Ma in caso di colesterolo alto, un aiuto può venire anche dalla fitoterapia. Una delle erbe più efficaci per combattere e abbassare il colesterolo alto è la Commiphora Mukul che è in grado, grazie ai suoi principi attivi di ridurre i valori del colesterolo cattivo e aumentare quelli del buono.